AGENTI GREEN, IL FUTURO DEI VENDORS

EQUOTUBE
Anche il mondo dei vendors si aggiorna e guarda al futuro: oggi i commerciali sono anche coloro che si sanno re-inventare ed accettare nuove sfide! Per questo Equotube lancia il #bethechangeyouwant: cerchiamo commerciali plurimandatari e vendors la nostra società 100% Made in Italy, specializzata in cofanetti regalo di esperienze GREEN. Per invio candidature manuela@equotube.it

EquoTube e l’Italia Green … al femminile!

EquoTube è sempre stata attenta ad accogliere nel proprio circuito di proposte, quelle nate da storie di coraggio e passione, unite alla sensibilità tipica del mondo femminile. Da questa amalgama nascono realtà perfette in campo turistico: il territorio viene raccontato con delicatezza, profondità, sincerità e con un’attenzione ai particolari, che permette ai viaggiatori di immergersi completamente in un’esperienza unica ed indimenticabile. Le storie sono molte e arrivano da tutte le regioni, spesso da quelle più difficili: iniziamo a raccontare un’Italia che sta crescendo sempre di più, nonostante le difficoltà.

turismo responsabile e donne

 

Partiamo dalla Calabria, terra bellissima ma difficile, dove incontriamo Annalisa, che ha avuto il coraggio e continua ad essere in prima linea nel contrasto alla criminalità organizzata, proponendo un modello sviluppo sano, basato su percorsi di legalità, coesione sociale e coraggiose forme di economia civile. A’ Lanterna è un’azienda agricola biologica che fa parte del gruppo cooperativo Goel, che aggrega aziende agricole del territorio che si oppongono alla ‘ndrangheta, ma non solo: Annalisa porta anche molti viaggiatori, offrendo ospitalità agrituristica e ristorazione genuina di qualità. Si trova a Monasterace, nella Locride, nonostante le frequenti intimidazioni, continua a far conoscere una Calabria che non ti aspetti: mare incontaminato, montagne selvagge, storia, cultura, arte, ma soprattutto persone vere. Ora attraversiamo il suggestivo Aspromonte, lasciando il mar Ionio per abbracciare il Tirreno, giungiamo a Limbadi, in provincia di Vibo Valentia dove incontriamo Caterina, che ha preso in mano l’azienda agricola di famiglia, Le Terre di Zoè, scegliendo la propria terra invece di cercare soluzioni più comode: 20 ettari che donano frutti dai sapori e profumi dimenticati, ovviamente rigorosamente tutto bio, con esportazioni anche oltreoceano. Non poteva mancare l’agriturismo, immerso nel verde suggestivo delle piante di clementine, kiwi, arance e olive, dove soggiornare e degustare i prodotti di questa terra. Un paradiso adatto alle famiglie dove rilassarsi, ma anche esplorare, imparare, conoscere e divertirsi. Speriamo che queste due piccole grandi storie vi abbiano fatto riflettere ed emozionare un po’: a noi si, non abbiamo esitato ad accogliere Annalisa e Caterina tra tutte le nostre storie.

italia green al femminile

 

Per non arrendersi ci vuole coraggio #iononcisto

#goel #equotube #aitr #messaggiodisolidarieta #iononcisto
L’Ostello di Locri, confiscato alla ‘ndrangheta, è stato assegnato al consorzio Goel, partner di EquoTube. A pochi giorni dalla consegna per l’avvio della gestione, l’Ostello ha subito un furto e dei danneggiamenti che indubbiamente costituiscono un segno della volontà di impedire una gestione dell’Ostello che possa andare a vantaggio della popolazione locale e del territorio.
Ancora una volta arriva dalla criminalità organizzata una cupa intimidazione cui siamo certi i nostri amici di Goel reagiranno con fermezza e determinazione.
#EquoTube, #Aitr e #Goel sono impegnati nella lotta per la legalità e per il lavoro onesto e pulito nel turismo, avendo tra i propri partner tante cooperative che gestiscono beni confiscati alla mafia o che sono impegnate contro il pizzo.
Esprimiamo la nostra massima solidarietà per un gesto così privo di dignità e vogliamo sincerarsi con gli amici di #Goel affinché questo atto li renda ancora più forti, nell’impegno alla lotta per la legalità e per il lavoro.
Siamo con voi e faremo in modo che l’Ostello si riempia di gente pronta per schierarsi al vostro fianco, per far straripare la struttura di ospiti, di gente che viene a dimostrare che il territorio non è solo, non è marginalizzato, non si arrende!
Ostello di Locri - Goel