AGENTI GREEN, IL FUTURO DEI VENDORS

EQUOTUBE
Anche il mondo dei vendors si aggiorna e guarda al futuro: oggi i commerciali sono anche coloro che si sanno re-inventare ed accettare nuove sfide! Per questo Equotube lancia il #bethechangeyouwant: cerchiamo commerciali plurimandatari e vendors la nostra società 100% Made in Italy, specializzata in cofanetti regalo di esperienze GREEN. Per invio candidature manuela@equotube.it

Nasce nell’acqua, muore nel vino – In Piemonte con gusto

Si percorrono strade, si attraversano sentieri, si cavalcano colline e così si scoprono i segreti del pane, del vino, del formaggio, del cioccolato, dei dolci, del caffè, dei liquori. Gli artigiani del gusto piemontese ci presentano i loro prodotti, le antiche tradizioni, le loro tipicità, i “gusti fatti in casa”: sono i prodotti tipici locali che permettono di vivere e assaporare il territorio. Il Piemonte offre tante soluzioni per chi ama il buon cibo e la tradizione: dal vino alla produzione casearia, dal riso al cioccolato … tante sfumature gustose pensate per chi vuole unire al piacere della tavola il gusto del viaggio.

Nasce nell’acqua, muore nel vino”, si usa dire nella pianura piemontese, dove il riso viene su in primavera, irrigato da decine di canali che si abbeverano nel Sesia e nel Ticino. Qui, tra Vercelli e Novara, si coltiva il 50 per cento circa della produzione risicola italiana. Sono terre d’acqua lontane dai canonici itinerari turistici. Eppure sanno stupire, con il mare a scacchi che riflette nuvole e cielo da aprile a maggio e che diventa un verdissimo prato inglese da giugno in poi. E se la primavera è il periodo migliore per concedersi un weekend vista risaia, autunno e inverno regalano il gusto di risotti fumanti e di poetiche brume sulle zolle rivoltate. All’interno di EquoTube molte sono le strutture immerse in questo splendido paesaggio, come Il Giarolo in Soggiorno Responsabile, alle porte di Cameriano, dove colazione è come una volta davanti al camino e dal balcone di sasso originale in estate si gode un bel tramonto ed il profumo dei fiori. Oppure l’Agriturismo i 7 Raggi, dove il formaggio fa da protagonista sul territorio, come particolare espressione del complesso sviluppo della civiltà dell’arco alpino, in quel piccolo mondo che sono le Valli Ossolane, aperte alle antiche vie di comunicazione, ma che nello stesso tempo raccontano e salvaguardano usi e costumi di un tempo. E per chiudere un sorso di vino al Podere ai Valloni, alla scoperta di un territorio che un poeta definì “la dolce terra tra due fiumi”, tra le verdi colline di Ghemme che scendono ad incontrare le risaie della pianura Novarese, lungo la Strada del Vino. Questa terra è genuina e discreta come l’antica tradizione contadina e ad ogni passo regala sorprese improvvise. Qui il tempo è a misura d’uomo, scandito dai ritmi della natura e dal lento invecchiare di pregiati vini.

In Piemonte con gusto

 

Live, love & learn – Biella

È il caso di Oropa Natura (presente nel pacchetto ViaggiAttivo e BenEssere) che vi aspetta nel Giardino Botanico di Oropa, piccolo feudo nel Regno delle piante. Immerso nel verde delle montagne e dei parchi naturali, è meta romantica per un turismo di qualità, grazie alla varietà dell’offerta disponibile: attività outdoor e indoor in aree protette che favoriscono la conoscenza approfondita degli aspetti naturalistici, paesaggistici e culturali del territorio. Tra l’altro, il Biellese è anche tra i pochissimi territori in Italia ad annoverare due siti “Patrimonio dell’Umanità UNESCO”: il Lago di Viverone, parte dei “Siti Palafitticoli Preistorici dell’Arco Alpino” ed il Sacro Monte del Santuario di Oropa (ove si trova l’Oasi WWF Giardino Botanico di Oropa). Che dire, avete solo l’imbarazzo della scelta!

Oropa e Natura

Live: Vivi la Valle Oropa. Love: Ama l’avventura. Learn: Conosci la Natura. Oropa Natura nasce dall’esperienza di Clorofilla, una cooperativa di giovani che ha voluto valorizzare la terra in cui vive ed in particolare il Giardino Botanico di Oropa. Se vi capita di vedere il giglio martagone e l’arnica montana in compagnia della rosa rugosa della Cina e della primula himalayana, probabilmente siete nel Giardino Botanico di Oropa. Che non è la Torre di Babele dei vegetali, ma piuttosto un piccolo “feudo” del Regno delle Piante dove sono raccolti rappresentanti di oltre 500 specie diffuse sul nostro pianeta. Tante le attività che si possono svolgere all’interno di questa meravigliosa oasi. Non solo osservazione della ricca varietà botanica, ma anche avventura! Infatti, all’interno sono stati allestiti percorsi acrobatici nei boschi! I percorsi sono costituiti da una successione di piattaforme installate a varie altezze e, attraverso una serie di passaggi avventurosi e giochi sospesi, si passa da un albero all’altro. Equilibrio, spirito d’avventura, voglia di mettersi in gioco, coordinazione e forza, sono gli elementi indispensabili per vincere la sfida: sui percorsi si cammina tra le fronde, si attraversano ponti tibetani, si scivola con le carrucole fino a terra per vivere un’esperienza unica e irripetibile dove nulla è artificiale: solo voi e la natura. Insomma, due cuori e un parco da esplorare, insieme!

scopri Oropa all’interno di EquoTube con ViaggiAttivo e Benessere

 

Grooming, coccole e asinelli

A volte in un EquoTube inseriamo esperienze che vanno al di là del semplice pacchetto. La caratteristica della nostra filosofia di vivere il viaggio come parte integrante dello sviluppo di comunità e del territorio  va a creare sinergie speciali, che diventano crocevia di storie individuali, sociali, cooperativistiche e comunitarie.
Ed è questo il caso della storia che vi raccontiamo oggi. All’interno di ViaggiAttivo & BenEssere, troverete la Fondazione “Il Rifugio degli Asinelli ONLUS” di Sala Biellese, che è la base italiana della charity inglese The Donkey Sanctuary di Sidmouth (www.thedonkeysanctuary.org.uk), attiva dal 1969 nella difesa di asini, muli e bardotti in difficoltà in varie parti del mondo. La collaborazione con la no-profit inglese permette alla Fondazione di avvalersi di un’esperienza professionale senza precedenti: in oltre quarant’anni, TDS ha accolto, salvato e curato gratuitamente 15.500 asini e muli nel Regno Unito e in Europa. Il Rifugio degli Asinelli ONLUS è stato fondato nel 2006 ed è aperto al pubblico dall’agosto 2009. Altre basi europee di The Donkey Sanctuary si trovano in Spagna (El Refugio del Burrito) e a Cipro (The Donkey Sanctuary Cyprus); centri più piccoli sono presenti in Portogallo, Francia, Grecia e Romania.

rifugio asinelli onlus equotube biella

Cosi ci ritroviamo in una meravigliosa passeggiata guidata nel parco, accompagnati da un asinello per famiglia. Tutto il percorso risuona del racconto della storia della fondazione, degli asini ospitati al centro e di alcuni principi di etologia asinina. L’attività che però lascia un segno nel cuore di chi la vive è il “grooming” al proprio asinello, cioè tutte le attività di pulizia ed accudimento per il suo benessere. In questo periodo, la struttura organizza il #GroomingDay: giornate intere in cui le protagoniste sono brusche e striglie. Potrete imparare a spazzolare gli asinelli e passare del tempo speciale con loro, in compagnia. Appuntamenti quindi dalle 11 alle 17, il 30 Ottobre (per un Grooming di Halloween!), il     20 Novembre e (in sostituzione dei soliti mercatini natalizi) il 4 Dicembre. L’attività è pensata per le famiglie e per i bambini, per una bellissima esperienza tra natura ed amore per gli animali. I 130 asinelli del centro ed i loro “Grooms” vi aspettano, in quell’oasi di pace e amore per gli animali che si è creata, nel cuore del Piemonte.

SCOPRI COME VIVERE UN’ESPERIENZA CON IL GROOMING  
> visualizza proposta in ViaggiAttivo & Benessere

Relax per sfuggire al grigiore della città

E quale migliore modo di parlare di EquoTube, se non quella di parlarvi delle persone e dei luoghi protagonisti? Iniziamo questi racconti con un centro di educazione ambientale immerso in un angolo esclusivo del Biellese, nel cuore della Serra (collina morenica ai piedi delle Alpi), ideale per far conciliare la vacanza con il totale relax in un contesto naturale, semplice ed accogliente. Potrete lasciarvi alle spalle il grigiore della città: dal carattere semplice e domestico, Andirivieni è un luogo piacevole adatto ad ospitare giovani e famiglie con bimbi piccoli e con i loro amici a 4 zampe, per gli sportivi e gli amanti della natura. Per chi ama il buon cibo, vengono proposti menù con prodotti tipici, locali e di stagione, donando particolare attenzione ai piatti vegetariani e agli ospiti con  intolleranze alimentari. E’ bello vedere quanto sia riuscito a costruire nel corso degli anni, intrecciando una fitta rete di relazioni con il territorio (cooperative sociali, strutture e collaboratori, eventi). Andirivieni aderisce a EquoTube – Soggiorno Responsabile e rappresenta il sogno realizzato di chi ama il proprio territorio e crede profondamente nelle sue grandi qualità.

vai sulla scheda della struttura
https://www.equotube.it/soggiorno-responsabile/andirivieni-legambiente.html

equotube_andirivieni

MERENDA SINOIRA – L’esperienza piemontese di Cascina Torrine

L’Agriturismo Cascina Torrine, vi propone un attimo di relax e di buona cucina, riscoprendo le antiche abitudini piemontesi.La merenda sinoira che vi proponiamo è composta dal classico tagliere di salumi e di formaggi d’alpeggio, ma non solo troverete altri sfiziosi antipasti; ve ne elenchiamo alcuni: Cipolle al cartoccio con erbe aromatiche, crostino appetitoso con salsiccia, acciughe o alla pizzaiola, tortino al maccagno, frittate di stagione con asparagi, carciofi,cipolle, verdure miste peperoni e dragoncello,lingua di vitello con noci, san carlino alle noci,crostino con lardo,miele, noci o castagne, paletta biellese con marmellata di mele, insalata di pollo, rotolino di speak o bresaola con formaggio, sformato di verdure e tanti altri….

A partire dal 24 Marzo 2013 sino al 30 settembre 2013, tutti i sabati e le domeniche dalle ore 17,30, potete gustare la marenda sinoira, un piacevole momento da passare in allegria con amici e parenti

A partire da 17 € potrete gustare la nostra Marenda Sinoira comprensiva di acqua e vino.
E’ gradita la prenotazione.
Per maggiori informazioni  o prenotazioni telefonate al 0161/966893 –  335 6899938 

http://equogusto.equotube.it/biella/cascina-molino-torrine-le-dolci-colline-biellesi

 

Cascina Molino Torrine - Turismo responsabile in Piemonte
L’esperienza di turismo responsabile in Piemonte – Merenda tipica

merenda-sinoira-cascina-torrine2

Legacoop Piemonte ed Equotube: parte da Novara un progetto di turismo responsabile di rilevanza nazionale – APPUNTAMENTO 2 MARZO 2013

La Cooperativa EquoTube, WWF NaTuRe e Legacoop Piemonte presentano le nuove proposte di viaggio racchiuse in un originale tubo. Appuntamento a Novara e Torino sabato 2 marzo
– 
alle 10.00 Novara
Sede LegaCoop – Centro Commerciale San Martino in via Porzio Giovanola 11
– alle 16.00 Torino
Sede LegaCoop – Centro Commerciale Parco Dora, Via Livorno 51

Partecipa il presidente nazionale
di Legacoop e dell’Alleanza delle Cooperative Italiane (ACI)
Giuliano Poletti


 EquoTube si propone di ideare week end, attività, esperienze e cene da regalare in un contesto di turismo sostenibile e responsabile. La proposta, concretamente racchiusa in un tubo, rappresenta un’esperienza da vivere o da regalare. Ogni EquoTube risponde alla sempre maggiore sensibilità verso l’ambiente,  l’alimentazione sana, la valorizzazione della cultura locale e la riscoperta delle ricchezze del territorio per un  turismo che rappresenti una vera condivisione tra comunità ospitante e viaggiatori. La cooperativa novarese EquoTube, Legacoop Piemonte e WWF NaTuRe, colgono l’occasione di questo incontro per presentare l’ingresso del prodotto EquoTube all’interno dei punti vendita più significativi della rete Coop.

Le sfide sono molteplici: il momento di crisi economica e occupazionale, il mercato delle “Giftbox”  monopolizzato da società straniere. Nonostante questi fattori, la Cooperativa EquoTube, nata da pochi mesi, ha già raggiunto importanti obiettivi: nuove assunzioni sul territorio piemontese, lo sviluppo di una rete distributiva di piccoli rivenditori in tutta Italia. Tutti questi traguardi sono frutto di un lavoro di rete sviluppatosi nel mondo della cooperazione. E’ dal rispetto dei criteri della sostenibilità che nasce la collaborazione tra Legacoop ed EquoTube, finalizzata all’inserimento del prodotto tra gli scaffali Ipercoop (partendo dal Piemonte e coprendo poi tutto il territorio italiano). Un prodotto che incontra le richieste di qualità e sostenibilità, uno spunto per rispondere alla crisi e rilanciare un turismo più responsabile nel nostro paese.

Interverranno:
Giuliano Poletti, presidente nazionale Legacoop e neo-eletto presidente dell’Alleanza delle Cooperative Italiane (ACI);
Giancarlo Gonella, presidente Legacoop Piemonte;
Luigi Montrasio, presidente della cooperativa EquoTube;
Roberto Furlani, responsabile WWF Turismo;
Maurizio Davolio, responsabile nazionale Legacoop Turismo e presidente AITR (Associazione italiana turismo responsabile);
Renzo Brussolo, Legacoop Turismo Piemonte;
Luigi Cavalleri, Responsabile Legacoop Novara;
• Graziella Rondano, responsabile Direzione soci Novacoop;
Francesco Buo, responsabile Canale Iper Novacoop.

legacoop

PIEMONTE – Completata la Via Francigena

Con il tratto “Via Francigena verso il mare. Città, borghi e colline del Monferrato” si completa la Via Francigena che attraversa il Piemonte: 650 km di percorso, 107 Comuni coinvolti, cinque province toccate (Torino, Vercelli, Biella, Asti e Alessandria), quattro parchi naturali interessati, 368 operatori aderenti

Numeri che testimoniano l’importanza di questa regione nei secoli quale terra di passaggio dalle Alpi verso la Pianura Padana, con un ruolo di cerniera tra la Via Francigena che da Canterbury portava a Roma attraverso il Colle del Gran San Bernardo in Valle d’Aosta e il percorso che collegava Santiago di Compostela con la Francia e l’Italia attraverso i Colli del Monginevro e del Moncenisio nella Valle di Susa. Uno dei percorsi utilizzati dai pellegrini era la Via Fulvia, antica via consolare romana, che da Torino portava verso il mare, percorrendo le colline del Monferrato e attraversando la Provincia di Asti e i borghi dell’Alessandrino.

Il progetto di valorizzazione e promozione di questo inestimabile patrimonio storico e culturale è stato affidato dalla Regione Piemonte all’ATL Turismo Torino e Provincia nell’àmbito del Progetto Interregionale sulla Via Francigena; iniziato nel 2010 con il tratto della Via Francigena di Sigerico (attraverso il territorio Morenico-Canavesano, tratto che entra in Piemonte dalla Valle d’Aosta), seguito dal tratto della Via Francigena della Valle di Susa (che, con il tratto Monginevro/Arles, si collega con il cammino di Santiago di Compostela) e del tratto Torino-Vercelli, oggi si conclude con la valorizzazione del quarto tratto del percorso da Torino alla Liguria, attraverso i territori di Asti e Alessandria, in collaborazione con le ATL di Asti e Alessandria.

 

BELLINZAGO – BioNovara in Festa 7 ottobre

Ritorna la festa del biologico e dell’economia solidale! Biomangiare insieme.Mangiare e bere prodotti biologici è sano, farlo insieme agli amici è anche divertente.

L’associazione BioNovara, la Rete di Economia Solidale e il Comune di Bellinzago Novarese presentano la settima edizione di BioNovara in festa che si terrà domenica 7 ottobre.
La prima domenica di ottobre è ormai diventata un tradizionale appuntamento per l’economia verde novarese e, come al solito il programma è molto ricco. Già dal mattino agricoltori biologici, aziende tessili che lavorano materie prime bio e solidali, cooperative che lavorano nel mercato equo e solidale, associazioni impegnate nella tutela della salute delle persone e dell’ambiente saranno presenti per incontrare amici e curiosiDalla tarda mattinata partiranno i laboratori rivolti a bambinigiovani ed adulti.
Ma ci sarà spazio anche per la musica.  Il Progetto Orchestrando junior Band presenterà nel primo pomeriggio un repertorio vario per fiati eseguito da un gruppo di giovani di Bellinzago. A seguire i Farfadet presenterano il loro repertorio di musica tradizionale piemontese,  franco – provenzale, occitana, klezmer e gitana per far danzare tutti coloro che amano i balli popolari. Non mancherà neppure uno spazio dedicato al gioco dei bambini. La cooperativa Elios inviterà tutti i piccoli (e meno piccoli) visitatori a provare i giochi di strada.
Una grande novità è prevista per la distribuzione del ciboPer essere ancora più ecologici gli organizzatori della festa vogliono ridurre l’impiego di stoviglie usa e getta anche se biodegrabili.
Chi vuole approfittare della cucina è invitato a presentarsi alla festa munito delle proprie stoviglie, da riportare a casa al ritorno. In ogni caso sarà comunque possibile acquistare stoviglie biodegradabili. BioNovara in festa si muove verso una società del futuro più attenta alle esigenze dell’uomo e  dell’ambiente e meno sprecona.
Ecco il programma in dettaglio:
Dalle ore 10,00 Mostra mercato
Dalle ore 10,30 Bar con prodotti bio
Dalle ore 11,00 Autoproduzione di pannelli solari termici
Dalle  ore 11,30 Il mio dado vegetale
Dalle  ore 11,45 Una casa per tutti nelle biofattorie
Dalle  ore 12,15 Ristorazione bio
Dalle   ore 13,45 Progetto Orchestrando
Dalle  ore 14,00 junior Band
Dalle  ore 14,15 Giochi di strada
Dalle  ore 14,30 Musica dal sole
Dalle 14,45 Facciamo la sporta!
Dalle  ore 15,00 Farfadet musica e balli
Dalle  ore 16,00 Il mio pane lievitato con la pasta madre
Dalle  ore 16,30 Musica dal sole
Anche il volantino è stato realizzato in carta ecologica
La settima edizione della festa è organizzata da BioNovara, l’associazione dei produttori biologici della provincia, in collaborazione con la Rete di Economia Solidale, Novara VCO. La RES è composta da gruppi d’acquisto solidali, botteghe del mercato solidale, operatori dell’ etica, produttori biologici, artigiani, gruppi bilanci di giustizia.Un grazie di cuore a: Abacashì, Alekoslab, Coop. Elios, Progetto Orchestrando junior Band, Soluzioni EnergEtiche
Per informazioni: 0321.02242  o inviare una mail a: info@bionovara.org, in alternativa si può consultare il sito www.bionovara.org
BIONOVARA

TORINO – IL MEDIOEVO RIVIVE AL PARCO DEL VALENTINO

Un angolo di Medioevo rivive al parco del Valentino di Torino grazie al villaggio medievale,  perfetta riproduzione di un borgo del Quattrocento.

LA STORIA Il villaggio, a bordo Po, è stato progettato e realizzato nel 1884, in occasione dell’Esposizione Generale italiana di Torino. Il comitato organizzatore aveva infatti previsto una sezione artistico-architettonica per la manifestazione. Dopo una prima fase di discussione si optò per la riproduzione en plein air di un periodo e un luogo della nostra storia: il Medioevo in Piemonte e in Valle d’Aosta.  Vennero dunque realizzati una rocca con cappella, un giardino, un orto e un villaggio medievale con botteghe artigiane. Ogni dettaglio archittettonico è stato riprodotto e curato minuziosamente: l’architetto portoghese Alfredo D’Andrade, che progettò e seguì la realizzazione del villaggio, era infatti appassionato di architettura medievale.

 LE ATTIVITA’ Il borgo è oggi un museo a cielo aperto, visitabile per una semplice passeggiata, oppure per partecipare ad una delle innumerevoli attività che vengono proposte. Per la primavera 2012 sono previsti workshop sulle erbe spontanee e commestibili e atelier sulla vita quotidiana nel Medioevo rivolti a grandi e piccini (http://www.borgomedievaletorino.it/eventi.php?tipo=&anno=2012&parola=). In passato sono stati organizzati laboratori pratico-creativi, per esempio sulla decorazione di uova, rappresentazioni teatrali e rievocazioni storiche. Lo scopo è quello di far conoscere e appassionare alla storia, gli usi e i costumi del Medioevo. Delle varie botteghe progettate per l’Esposizione due sono attualmente aperte al pubblico: la bottega del ferro battuto e la stamperia. La prima realizza vari manufatti e oggetti di arredo in ferro; la seconda oltre a creare e vendere stampe e cornici di pregio offre anche materiale di cancelleria attentamente selezionato.

Negli anni il borgo è anche diventato un’importante colonia LIPU per la nidificazione delle rondini: ad oggi si contano infatti una ventina di nidi.

CONTATTI

BORGO MEDIEVALE
Viale Virgilio 107
Parco del Valentino
10126 Torino
T.+39 011 44 31 701/02
F.+39 011 44 31 719/20

www.borgomedievaletorino.it

borgomedievale@fondazionetorinomusei.it

 

VISITA TORINO E LA PROVINCIA CON LE STRUTTURE EQUOTUBE!

http://soggiornoresponsabile.equotube.it/piemonte

http://equogusto.equotube.it/piemonte

Il castello del borgo medievale (fonte: articolo sul borgo medievale di Torino su wikipedia.it)